Breve Biografia

Nel settembre del 1940 don Pietro viene nominato Coadiutore nella Parrocchia dei Santi Quirino e Michele di Correggio, dove giunge il 7 ottobre dello stesso anno. Inizia la sua opera pastorale soprattutto con i giovani: trascorre molto del suo tempo con loro, e proprio per questo, molto spesso, occupa le sue notti con la lettura e la preghiera. La sua fragile costituzione fisica ne risente: si ammala una prima volta nel dicembre del 1941 ed è costretto al ricovero in ospedale. Un’altra preoccupazione lo affligge ancor di più: anche il papà Dante si ammala e nel marzo del 1942 muore. Nel dicembre del 1942 viene raggiunto a Correggio da mamma Emilia e dalla sorella Teresa che vanno ad abitare con lui nella “canonica vecchia” vicino alla chiesa di san Francesco. La salute di don Pietro è sempre più cagionevole: nell’inverno tra il 1943 e il 1944 si ammala di nuovo molto gravemente; viene ricoverato presso l’ospedale san Sebastiano di Correggio ma i medici disperano di salvarlo, tanto che la sera del 20 febbraio 1944 affermano che il giovane prete non supererà la notte. La mattina del 21 febbraio però don Pietro sta meglio, è completamente guarito. Dirà qualche anno più tardi: “Quel che è passato in quella notte solo il Signore lo sa..., ma è passata la Madonna”. Il 14 ottobre don Pietro viene dimesso dall’ospedale e inizia una lunghissima convalescenza. Dopo quasi due anni don Pietro può riprendere la sua attività pastorale.
 

 

 



Contatti

Movimento Familiaris Consortio
Via Franchetti, 2
42020 Borzano
Reggio Emilia

Telephone: + 39 347 3272616
Email: info
Website: familiarisconsortio.org

Centenario

Figli miei tanto cari...

Newsletter

 Per ricevere news iscriviti qui...

Momenti